venerdì 29 agosto 2014

Il castello di Torniella

Il castello di Torniella
Storia di un insediamento maremmano tra Medioevo ed Età Moderna
a cura di Alessio Caporali e Marco Merlo
pp. 304, € 18,00
Edizioni Effigi, 2014
ISBN: 978-88-6433-457-8

Il castello di Torniella è un insediamento dalla lunga storia. Sebbene in Età Moderna sia un paese di modeste dimensioni, durante il Medioevo ricopre un ruolo importante nella storia della Maremma. Comunità di castello nei primi decenni del Duecento, alla metà del secolo i suoi signori si alleano con Siena contro i conti Aldobrandeschi ma, ben presto, il Comune toscano, impegnato nella conquista della Maremma, vede nel piccolo castello grandi possibilità di espansione nell’opportunità di sfruttarne le potenzialità economiche offerte dal territorio circostante; dopo la conquista militare alla metà del XIII secolo gradualmente all’interno del castello si consolida la signoria di famiglie mercantili senesi.
Attraverso la storia di Torniella, fino a oggi poco indagata, grazie a un’abbondante documentazione inedita è possibile seguire non solo le vicende del castello ma anche gli eventi che portarono Siena a dominare la Maremma.

martedì 26 agosto 2014

Apologia dei Cavalieri Templari

Apologia dei Cavalieri Templari
di Michele Raffi
pp. 114, € 13,00
Ugo Mursia Editore, 2014
 
La soppressione dell'Ordine dei Templari, avvenuta agli inizi del XIV secolo con bolla papale, non è stato solo uno dei più oscuri momenti del Medioevo, ma anche una vicenda giudiziaria che per caratteristiche ed effetti si può paragonare ad altri grandi processi politici. Mai nessun Ordine cavalleresco nella storia fu così potente quanto lo fu il Tempio agli albori del Trecento, mai un'utopia fu tanto vicina alla sua realizzazione, eppure mai un'illusione si consumò tanto in fretta. I Templari hanno insegnato, con il sangue, con le vergognose confessioni loro estorte dai giri di corda imposti dal potere e dai processi farsa cui furono sottoposti, che l'Oriente non è un luogo, ma una condizione dello spirito, un cammino che non conosce la fine. Michele Raffi rilegge la vicenda dalla prospettiva inedita del giurista: le accuse, le violazioni procedurali, i processi e le sentenze. Il risultato è un saggio documentato, che rilegge l'intera vicenda dimostrando come la condanna dei Templari sia stata un'ingiustizia, grave e palese, verso un Ordine benemerito nella Storia della Chiesa. Un riesame degli atti promosso da un laico che ha a cuore la verità storica.

lunedì 25 agosto 2014

Callisto III e la cometa di Halley

Callisto III e la cometa di Halley
a cura di Stefano Cicchino
pp. 102, € 6,00
Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, 2014
ISBN: 978-88-96990-12-4
L'astronomo gesuita olandese Johan Stein ha pubblicato nel 1909 uno studio sulla leggenda di una supposta bolla di papa Callisto III contro la cometa del 1456. Questa cometa era proprio la cometa di Halley. I documenti originali, sia cronache e osservazioni che testimonianze coeve, sono stati profondamente indagati dallo Stein e così è stata dimostrata chiaramente la falsità di quella leggenda.
In occasione dei 200 anni della restaurazione della Compagnia di Gesù realizzata nel 1814 da papa Pio VII riproponiamo qui l'edizione italiana del lavoro integrale di Johan Stein.

domenica 24 agosto 2014

Il Credo Battesimale secondo il Battistero Paleocristiano di Albenga

Il Credo Battesimale secondo il Battistero Paleocristiano di Albenga
di Marino Quartara
pp. 76, € 21,50
Ilmiolibro.it, 2014
 
Questo lavoro, sintesi del lavoro di tesi discussa nel 2008, in II edizione, pubblicata nel 2014, non ha alcuna pretesa se non quella di tentare di trasmettere, in linguaggio semplice, il messaggio che fa evocare il radioso mosaico absidale del Battistero paleocristiano di Albenga. In esso è racchiuso, nella sua peculiare sobrietà di visiva bellezza il credo battesimale. Dal V sec. d.C. questo musivo componimento poetico, è una sinfonia di tessere che, nella scorza di umili mattoni, trasmette, simbolicamente, una tangibile catechesi trinitaria che, nel libro, viene spiegata attraverso il confronto con i mosaici (figurativi) di Ravenna e Aquileia. La lirica poetica del mosaico, a seconda della sensibilità di chi lo osserva, viene proposta a partire 'dalla 'parola' scritta di alcuni Padri della Chiesa in modo particolare il punto 3.4, da pagina 50.

sabato 23 agosto 2014

Le notti buie dei Franchi

Le notti buie dei Franchi
di Duilio Chiarle
pp. 302, € 20,00
Ilmiolibro.it, 2014
Anno Domini 781: nella cittá di Tours accadono misteriosi delitti. Qual è l'identità della prima vittima? Cosa si nasconde dietro agli omicidi? E chi è il misterioso investigatore? Una storia vera che sembra leggenda, con personaggi reali e una ambientazione accurata: il romanzo ha richiesto piú di due anni di lavoro e decine di volumi per la ricerca bibliografica necessaria alla descrizione di usi, costumi, armi, alimentazione, avvenimenti, superstizioni e le conoscenze del tempo.
Un romanzo con ambientazione storica che prova a dare una risposta ad un mistero di 1200 anni fa.

venerdì 22 agosto 2014

Anno Domini 894

Anno Domini 894
di Umberto Defilippi
pp. 542, € 22,90
Youcanprint, 2014
ISBN: 9788891133793

Nell'anno 894 quattro Re si contesero il dominio dell'Italia.
In quel contesto le tormentate vicissitudini di una donna oltraggiata e l'avventuroso destino di suo figlio si inseriscono nel rigore storico di un'epoca buia in cui l'ultimo sussulto di riti pagani, ormai soffocati dal cristianesimo, evoca un'orgogliosa nostalgia del mito della “Grande Madre”.
Negli anni più bui e violenti del medioevo una donna strappata dai suoi affetti diventa contessa riuscendo a prevalere su oltraggi e violenze. La sua vita si intreccia, insieme alle tempestose avventure di suo figlio, con le torbide vicende di un'epoca tormentata, dove lei stessa dovrà interpretare un ruolo chiave nella storia di un paese lacerato dai conflitti feudali.

domenica 17 agosto 2014

La battaglia di Poitiers

La battaglia di Poitiers
La causa santa e l'arte della guerra
di Nicola Savino
pp. 96, € 10,00
Robin Edizioni, 2014
ISBN: 978-88-6740-382-0

“Poitiers è stata una battaglia decisiva per la storia dell’Occidente Cristiano? Oppure il mito è figlio di una ricostruzione ageografica prodotta a beneficio della dinastia Carolingia?
[…] Con una scrittura ambiziosa eppure di facile lettura, il prof. Savino ripercorre queste vicende attraverso un lavoro che sta al confine tra la storiografia e il romanzo: un modo accattivante per avvicinare il lettore a date e avvenimenti di tanti secoli fa.”
Dalla Prefazione di Gianni Oliva
Nicola Savino, scrittore arianese, è già autore con la stessa casa editrice di  “Nacque al mondo un sole”, libro di narrativa dedicato a San Francesco d’Assisi.

sabato 2 agosto 2014

Venezia e il mare nel Medioevo

Venezia e il mare nel Medioevo
di Ermanno Orlando
pp. 200, € 13,00
Il Mulino, 2014
ISBN: 9788815253088
 
«Strano posto senza terra, dove non si ara, non si semina, non si vendemmia»: così era riassunta la singolarità di Venezia nel IX secolo. Una città dove potere e ricchezza si misuravano solo sul mare. Con la rinascita dell’Europa e la ripresa dei commerci dopo il Mille, quei suoi tratti e il ruolo di cerniera con il Levante ne determinarono la fortuna. Cominciò l’epoca d’oro di Venezia, padrona dei traffici mediterranei, potenza commerciale e anche militare. Questa la parabola tracciata nel libro, che ripercorre le tappe essenziali della storia veneziana fino al primo Cinquecento.
Ermanno Orlando svolge attività di ricerca nel Dipartimento Tesis (Tempo, Spazio, Immagine, Società) dell’Università di Verona. Tra i suoi libri: «Sposarsi nel medioevo» (Viella, 2010), «Migrazioni mediterranee» (Il Mulino, 2014).

sabato 26 luglio 2014

Letterature germaniche medioevali

Letterature germaniche medioevali
di Jorge Luis Borges, María Esther Vázquez
A cura di Antonio Melis
Traduzione di Lucia Lorenzini 
pp. 228, € 16,00
Piccola Biblioteca Adelphi, 2014
ISBN: 9788845928871
 
Il culto delle antiche letterature germaniche non solo ha illuminato la vecchiaia di Borges, il suo «occaso», com'egli stesso dichiara nel 1976, ma è circolato capillarmente in tutta la sua opera, nutrendo la riflessione sulla poesia e sul suo destino. Nessuno come Borges avrebbe dunque potuto accompagnarci con tanta sapienza e leggerezza lungo il vertiginoso percorso che da Ulfila, temerario traduttore della Bibbia in visigoto, e dal Beowulf conduce ai Nibelunghi, ai rapidi ed energici poeti dell'Edda, alle minuziose e realistiche saghe islandesi, alle kenningar dei poeti scaldi, sino all'«inge­gnosamente ingenuo» Heimskringla di Snorri Sturluson, la coscienza del Nord, il quale organizzò i vec­chi miti dispersi «con affetto e ironia». E anche in questo libro, che è una storia letteraria e insieme un'affabile antologia e un fascinoso racconto, Borges non cela l'epicentro della sua passione: gli Islandesi, che invano scoprirono l’America e l’ar­te del romanzo – destino singolare, e in tutto simile ai sogni.
Acquista online con lo sconto del 15%.

venerdì 25 luglio 2014

I Vallombrosani nel Piemonte medievale e moderno

I Vallombrosani nel Piemonte medievale e moderno
Ospizi e monasteri intorno alla strada di Francia
di Riccardo Ciliberti, Francesco Salvestrini
pp. 160, € 18,00
Viella, 2014
ISBN: 9788867283095 

Il Piemonte, regione situata a diretto contatto con la Francia centro-meridionale, vero e proprio crogiuolo del monachesimo medievale, fu terra di elezione per gli Ordini religiosi coinvolti nella riforma dell’XI secolo. La famiglia benedettina vallombrosana, originaria della Tuscia, si diffuse in varie diocesi dell’Italia nord-occidentale, laddove questi regolari furono accolti da alcuni vescovi e usufruirono dell’appoggio offerto dai domini laici, che li ritennero promotori dell’obbedienza romana. Insediandosi in un’area attraversata da numerose ed importanti arterie stradali, i figli spirituali di Giovanni Gualberto esercitarono una diffusa attività di assistenza, soprattutto per i pellegrini e gli altri viaggiatori, affiancando ai loro chiostri varie strutture ospedaliere. Il volume ripercorre la vicenda delle fondazioni vallombrosane nel Piemonte dei secoli XII-XVIII, cercando di evidenziare in che misura il loro sorgere, nonché l’evoluzione da essi conosciuta, furono determinati dal vertice congregazionale, alla luce dei rapporti che le singole comunità stabilirono col superiore generale di Vallombrosa, il vicario dell’Ordine presente in “Lombardia”, le sedi episcopali, i capitoli delle cattedrali, le altre chiese locali e i ceti eminenti delle città.
Riccardo Ciliberti è dottorando di ricerca presso il Dottorato in Studi Storici delle Università di Firenze e Siena, in co-tutela con l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi.
Francesco Salvestrini è docente di Storia Medievale, Storia delle Istituzioni Ecclesiastiche Medievali e Storia della Storiografia sul Medioevo presso il Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS) dell’Università di Firenze.